Una vecchia leggenda narra che quando un uomo adotta, accoglie e protegge un animale aprendogli la porta di casa, domani, anch’esso farà lo stesso aprendogli il cancello del paradiso

L’adozione da un ricovero, da un rifugio, o da un’altra persona salva molti animali da una inutile eutanasia e può portare molta gioia.

Gli animali che provengono da case accoglienti possono rimpiangere il loro precedente padrone. Al contrario, l’animale trattato male, che ha patito crudeltà, o è stato fortemente ignorato potrebbe essere molto timido, scostante e indifferente.

Gli animali più vecchi possono arrivare con cattive abitudini molto difficili da eliminare, oppure, se non sono stati accuditi adeguatamente, possono essere aggressivi o eccessivamente docili. Tutti gli animali devono imparare rapidamente la gerarchia della casa e che esistono limiti di comportamento e di spostamento. Una gestione amorevole, ferma e coerente, unita all’uso dei Fiori Australiani  appropriati, aiuterà l’animale ad ambientarsi.

Vediamo quali sono le essenze per aiutare i nuovi animali ad ambientarsi:

Emergency: è la prima combinazione da considerare per un animale appena adottato. Lo aiuterà a rielaborare traumi passati e ad affrontare la paura e la confusione legate al cambio di persona di riferimento. È utile anche per gli animali inclini al panico.

Red Suva Frangipani: può essere aggiunta nel caso di animali più vecchi, addolorati dalla separazione dal precedente padrone.

Relationship: aiuta l’animale a stabilire un legame con la nuova famiglia

Adol: è una combinazione di essenze che può essere usata negli animali dal comportamento inappropriato o distruttivo.

Boronia: indicata se l’animale ha nostalgia del precedente padrone

Bottlebrush: aiuta l’animale ad adattarsi al cambiamento lasciando andare il passato

Dog Rose: ideale per l’ animale timoroso, timido, o schivo

Illawarra Flame Tree: può essere usata se l’animale ha la sensazione di non essere accettato

Mountain Devil: indicata per un comportamento aggressivo

Pink Mulla Mulla: è utile per la paura che possono verificarsi di nuovo ferite del passato

UNA FAMIGLIA NUMEROSA

Se a casa vivono già animali, un nuovo arrivo crea spesso qualche problema.

Cani e cavalli devono stabilire quale posto il nuovo animale occuperà all’interno della gerarchia e vi possono essere manifestazioni di aggressività finché la questione non si appiana.

I gatti hanno confini territoriali molto precisi che, se vengono continuamente varcati dal nuovo arrivato, porterà a marchiare il territorio con maggiore frequenza. Per quanto possibile, offrite al nuovo animale lo spazio di cui necessita, per esempio un’area separata dagli altri animali residenti, ma da dove sia in grado di vedere e comunicare finché tutti non si adatteranno.

Prima di liberare un cavallo nel paddock, conducetelo lungo il perimetro, così in caso di panico e di fuga conoscerà i limiti ed eviterà di ferirsi.

I fiori utili per questi inserimenti nella nuova famiglia di animali:

Bauhinia: può essere somministrata agli animali residenti per accettare il cambiamento

Dagger Hakea: aiuta a trattare le reazioni di rabbia tra gli animali e a risolvere i rapporti di gelosia

Flannel Flower: aiuta l’animale a stabilire sani confini

Slender Rice Flower: è utile per vivere bene in gruppo

BAMBINI E ANIMALI

Di solito bambini e animali vanno d’accordo. Ciononostante è necessario considerare alcuni aspetti quando si accoglie un animale in una famiglia con bambini piccoli. I bambini devono imparare a rispettare le regole della casa in relazione agli animali. Occorre gentilezza che i bambini dovranno apprendere evitando così di tormentare e ferire l’animale.

È importante che capiscano che solo in alcuni momenti il gatto o il cane desiderano essere presi in braccio o accarezzati; dovranno lasciare spazio all’animale e imparare a leggere i segnali di stanchezza.

Gli adulti devono assicurarsi che l’animale, soprattutto se vecchio, abbia un luogo in cui rifugiarsi.

È molto utile affidare al bambino il compito di nutrire il nuovo animale, che dovrà attendere un comando prima di iniziare a mangiare.

Insegnare al bambino le regole fondamentali è molto importante e ciò implica una supervisione costante quando l’animale e il bambino sono insieme, finché tutti non abbiano appreso appieno e applicato le regole.

Di contro l’animale dovrà imparare a non rubare il cibo ai bambini, a non saltare loro addosso o buttarli a terra oppure mostrare loro i denti o morderli durante il gioco.

Nel rapporto bambino-animale bisogna considerare anche alcune questioni riguardanti la salute.

È buona regola insegnare ai bambini a lavarsi le mani con acqua e sapone dopo aver giocato con qualsiasi animale.

Le essenze australiane più indicate per equilibrare una familgia composta da bambini e animali sono:

Dog Rose e Grey Spider Flower: aiutano il bambino che ha paura degli animali

Flannel Flower: è indicata sia per il bambino che per l’animale favorendo un contatto gentile e aiutando a stabilire sani confini

FreshWater Mangrove: aiuta il bambino a vedere le cose in modo diverso e capire che un animale non è un giocattolo

Le essenze floreali non sono limitate ad una singola razza ma lavorando sull’emozione che c’è dietro un determinato atteggiamento si applicano tranquillamente a qualsiasi tipo di animale.

Molte altre essenze possono essere utili per aiutare sia le persone che gli animali ad affrontare nuove gioie e responsabilità reciproche.

Così come per gli esseri umani ogni animale è un meraviglioso universo, con caratteristiche che lo rendono unico, ed è proprio sul tema di questa unicità che verrà preparata una miscela adatta alle esigenze e nel rispetto dell’animale stesso. Il suggerimento come sempre prevede un consulto con un floriterapeuta di fiducia che possa aiutare a comprendere lo stato d’animo che si cela dietro il malessere dell’animale.

Il trattamento prevede generalmente una miscela di cui 7 gocce mattina e sera che possono essere somministrate per via orale, aggiunte all’acqua o al cibo, oppure applicate sul corpo dell’animale o nell’ambiente in cui vive. In molti casi sono sufficienti pochi giorni di somministrazione fino a due settimane. Soprattutto durante questo periodo è importante porre maggiore attenzione all’ascolto, osservando i suoi comportamenti, cercando di capire come si sente, quali cambiamenti sta affrontando e qual è il giusto dosaggio per lui.

Pirus

I suggerimenti riportati in questa pagina hanno solo scopo informativo e non intendono in alcun modo dare consigli medici, per i quali è necessario un esame individuale ed approfondito  dal proprio specialista di fiducia.